Il terzo cantico. Riflessioni sul Magnificat, il Benedictus e il canto di Simeone

Il terzo cantico. Riflessioni sul Magnificat, il Benedictus e il canto di Simeone

di Natale Benazzi

I tre cantici cheapronoil vangelo di Luca, quello di Maria (il Magnifcat), di Zaccaria (il Benedictus) e di Simeone (che nella liturgia viene recitato come salmo di compieta), sono qui analizzati da un punto di vista originale e coerente fra loro: sono gli unici momenti in cui nel Nuovo Testamento si "canta" e non è un caso che siano all'interno del vangelo dell'infanzia di Luca, come un crescendo verso la consapevolezza della trasformazione della presenza di Dio nella storia: il culmine dei tre canti è la dichiarazione di Simeone, che afferma la propria fede ormai libera da un dio "padrone" e capace di ritrovarsi e attendere la salvezza di fronte alla presenza di un dio bambino. La novità cristiana, anche rispetto al Primo Testamento, è qui adombrata.