La testimone

La testimone

di Francesca Gerla

Il sostituto procuratore della Repubblica di Modena Arianna Esposito ha da poco ottenuto il trasferimento a Napoli, sua città natale, quando fa una scoperta sconcertante: l'imputato di un processo cui dovrà subentrare è Lorenzo Blezzi, suo professore al liceo classico, con il quale aveva intrecciato una lunga e importante relazione sentimentale. Il professore è accusato di aver avuto rapporti sessuali con una sua alunna, la minorenne Selene Scopelli. Arianna si ritrova così di fronte a un bivio: fare la cosa giusta, e cioè andare a riferire dell'incompatibilità della sua conoscenza pregressa con l'imputato, oppure tacere. Da questa decisione dipenderanno non solo le sorti del processo, ma anche la vita personale della protagonista, perennemente in bilico fra bisogno d'amore e un'ansia incomprensibile di mettere radici. Nel contempo è chiamata a fare da testimone alle nozze dello zio che le ha fatto da padre, nozze che lei non vorrebbe ma che pure non ha il coraggio di osteggiare fino in fondo. In un viaggio costante tra presente e passato, tra coscienza e incoscienza, tra etica personale e professionale, Arianna, accompagnata da una scrittura limpida e folgorante, sarà costretta ad affrontare tutti i suoi dubbi senza possibilità di fuga. Oramai ha poca scelta: deve crescere e affrontare la vita che ostinatamente la reclama, una volta e per tutte. E nulla sarà come prima.