Civil war. Cinema e fumetto. L'universo Marvel in conflitto

Civil war. Cinema e fumetto. L'universo Marvel in conflitto

di Joseph Crisafulli

A causa di un'esplosione causata da un supercriminale di nome Nitro, un intero paese viene spazzato via di colpo e centinaia di persone perdono la vita. In seguito a questa tragica vicenda, il governo degli Stati Uniti e l'organizzazione s.h.i.

e.l.d., dopo pressioni fatte dai cittadini superstiti e dal resto della popolazione, decidono di introdurre il cosiddetto Atto di Registrazione dei Superumani, con cui il governo degli Stati Uniti d'America acquisisce la facoltà di registrare le identità civili degli individui dotati di superpoteri. La comunità dei supereroi si spaccherà, così, in due fazioni contrapposte: da un lato i contrari alla registrazione, che hanno come leader Captain America; dall'altra i favorevoli, capeggiati da Iron Man. Questo saggio analizza l'opera di Mark Millar e Steve McNiven nel dettaglio, contestualizzando il mondo del fumetto con la storia e i mutamenti della società che fanno da sfondo alle vicende narrate, e confrontando le pagine della celebre saga a fumetti con il recente adattamento cinematografico dal titolo "Captain America: Civil War", terzo capitolo della saga del Marvel Cinematic Universe dedicato a Cap e agli Avengers.