Cristiano Pintaldi. Lucid dreams. Catalogo della mostra (Venezia, 4 giugno-31 ottobre 2011). Ediz. italiana e inglese

Cristiano Pintaldi. Lucid dreams. Catalogo della mostra (Venezia, 4 giugno-31 ottobre 2011). Ediz. italiana e inglese

Il volume accompagna una mostra personale di Cristiano Pintaldi (Roma, 1970), intitolata Lucid Dreams e inserita fra gli eventi collaterali della 54esima edizione della Biennale di Venezia. Attraverso una selezione di lavori pittorici di grande formato, per lo più inediti, Cristiano Pintaldi presenta un'articolata riflessione sulla nostra capacità di definire e percepire la realtà. Accanto alla realtà individuale, generata dal proprio punto di vista, esiste una realtà condivisa, uguale per tutti, che corrisponde all'immagine dei media, filtrata da un'inquadratura e riproposta attraverso un monitor. Questo doppio livello di lettura è il punto focale della ricerca di Pintaldi: da un lato la scelta dei soggetti dei suoi quadri - immagini significative nella formazione dell'immaginario collettivo forgiato dai nuovi media globali dagli anni '50 a oggi - e dall'altro una pittura fatta di pixel, che traduce le immagini nel codice percettivo proprio delle trasmissioni video, attraverso i colori RGB. Il pubblico coglie così simultaneamente sia la forma dell'immagine, sia i singoli pixel di cui è composta: una percezione anomala generata dal colore - che oscilla continuamente fra i diversi piani di realtà che formano l'immagine. Il volume, dalla particolare copertina gommata, accoglie i testi di Achille Bonito Oliva e James Putnam, e un'intervista all'artista.